• Anatomia Palpatoria

Descrizione anatomia palpatoria

Nella pratica giornaliera dell'operatore ricorre costantemente la necessità di una precisa localizzazione delle strutture anatomiche, al fine di poter elaborare un trattamento quanto più specifico e mirato possibile.

Il corso di anatomia palpatoria nasce proprio dall'esigenza, spesso rilevata sia nei corsi di massaggio benessere sia in quelli di tipo più prettamente terapeutico o sportivo, di poter abbinare la base prevalentemente teorica dell'apprendimento anatomico ai distretti corporei che vengono trattati.

Per ogni distretto corporeo preso in esame, si individuano le varie componenti ossee, muscolari, tendinee o articolari, cercando di acquisirne con precisione la localizzazione e memorizzando la "sensazione palpatoria" che ne deriva andando a costituire una base indispensabile per il successivo approfondimento che l'operatore attuerà quotidianamente nella sua pratica lavorativa

Per consentire una più facile memorizzazione, la palpazione dei vari distretti viene suddivisa in zone ben distinte

FA line